Cassano…un Comune non certo esemplare!

Cassano…un Comune non certo esemplare!

Cassano d’Adda – Attraversamento di un incrocio con semaforo rosso e un mezzo di trasporto utilizzato con revisione scaduta: multati due veicoli del comune.
E’ del mese di ottobre scorso la notifica, da parte della Polizia Locale di Cassano d’Adda (MI), per la sanzione elevata grazie alla presenza dell’occhio elettronico delle telecamere che non ha risparmiato nemmeno i mezzi dell’Ente pubblico pizzicati fra i ‘furbetti’ che passano con il semaforo rosso.
Il comune ha provveduto al pagamento dopo tre mesi, determina comunale del 10 febbraio, facendo così lievitare la cifra da versare da 121,400 a 337 euro.
“Il dipendente comunale, che era alla guida del mezzo che ha attraversato l’incrocio con il semaforo rosso – spiega il Segretario comunale Fabrizio Brambilla – ha sempre negato di essere lui alla guida di quel mezzo pur essendo stato individuato attraverso i documenti che registrano l’utilizzo dei veicoli.
Quindi non ha proceduto al pagamento di sua spontanea volontà. Questo ha causato la scadenza del termine di pagamento che ha portato a raddoppiare la cifra da pagare.
Cifra che, alla fine, è stata versata dall’Amministrazione Comunale ma che adesso, ovviamente, sarà richiesta al dipendente comunale”.
Altro veicolo comunale, altra sanzione: questa volta riguarda la revisione scaduta, il mezzo della pubblica amministrazione è stato smascherato per la sua irregolarità a Melzo (MI) dagli agenti della Polizia Locale di quel comune.
La violazione al codice della strada è stata rilevata nel novembre del 2019 ma è stata notificata al comune di Cassano d’Adda (MI) lo scorso 3 febbraio.
Una vicenda che porta in qualche modo porta alla luce una serie di défaillance nella gestione dei veicoli di proprietà comunale.
L’Ente questa volta ha provveduto subito al pagamento della sanzione pari a 127,60 euro, limitando così il danno.
“In entrambi i casi – aggiunge il Segretario Comunale – ritengo comunque che ci sia stato un danno pagato con soldi pubblici. Certamente chi li ha causati ne dovrà rispondere”. Non mancano le prese di posizione da parte dei politici locali.
“Considero sia un fatto grave, e fuori legge, utilizzare i veicoli con la revisione scaduta – ha sostenuto il leader locale di Forza Italia Andrea Savino – a maggior ragione per un Ente pubblico al quale spetta il compito di dare l’esempio sul rispetto delle regole.
Comportamento e regole che a quanto pare non valgono per tutti. Stiamo parlando, come al solito in queste circostanze, di denaro pubblico: in fondo – aggiunge Andrea Savino con opportuno sarcasmo –  perché preoccuparsene quando siamo noi a pagare? Mi chiedo, inoltre, dove siano finiti i controlli in merito da parte dell’amministrazione, con tutti i regolamenti disciplinari e codici comportamentali in essere. Spero che il costo delle sanzioni venga almeno recuperato e restituito alla comunità da parte di chi ha sbagliato”.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.