Cocucci ‘tuteliamo il Bosco del Carengione’

Cocucci ‘tuteliamo il Bosco del Carengione’

Milanoeoltre.org – Peschiera Borromeo. I 10 ettari del Bosco del Carengione, l’area patrimonio naturale del Parco Sud, saranno sottoposti ad un importante progetto di manutenzione straordinaria che è stato approvato nell’ultima seduta del consiglio direttivo del Parco Agricolo Sud Milano.
Con uno stanziamento di oltre 172 mila euro l’area verde naturale continuerà ad essere un rinnovato punto di riferimento per gli appassionati delle salutari escursioni a solo pochi chilometri da Centro di Milano.
L’area in questione, infatti, è ubicata proprio nella zona del Parco Agricolo Sud Milano.
A parlarne con concreto entusiasmo è Vera Cocucci consigliere del Direttivo del Parco Sud Milano e della Città Metropolitana.
L’avvocato Vera Cocucci, che per l’occasione è tornata a visitare l’area boschiva (vedi foto),  sottolinea l’importanza dell’intervento di manutenzione straordinaria deliberata dal Consiglio direttivo.
“Non si tratta di lavori fine a se stessi, ma di un interessante progetto di riqualificazione per consentire che quell’oasi di natura boschiva, patrimonio naturale, sia adeguatamente salvaguardato.
Penso anche ai ragazzi che così possono imparare a conoscere da vicino piante naturali in un contesto dove è anche possibile intraprendere percorsi interessanti persino per gli adulti”.
Il consigliere Vera Cocucci spiega poi l’importanza dell’intervento manutentivo a proposito della rivalorizzazione delle buche che un tempo erano state scavate per sondare la ricerca di ghiaia.
“Adesso è possibile convertire quelle ‘ferite’ inferte all’ambiente riutilizzandole proprio come aree di contenimento dell’acqua per poter realizzare alcune zone umide”.
Vera Cocucci piega inoltre che saranno poste delle barriere per impedire che le strade di accesso vengano utilizzate per far accedere veicoli evitando così il conseguente scarico di rifiuti ingombranti.
“Ma sono anche previsti percorsi protetti da staccionate in legno – evidenzia Vera Cocucci – e cartelli didattici proprio per documentare il patrimonio boschivo”.
I lavori, tra gli altri interventi, prevedono l’abbattimento di vecchie piante danneggiate con la creazione di un diradamento per consentire lo sviluppo e la crescita del bosco e contemporaneamente il mantenimento dei sentieri.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (1 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.