Donna violentata, cosa fanno Majorino e Sala?

Donna violentata, cosa fanno Majorino e Sala?

Milanoeoltre.org – MILANO.  Una mamma di 45 anni è stata violentata in pieno giorno mentre portava a spasso il proprio cane.
Milano, lo ribadiamo da tempo, è oramai fuori controllo. Al Parco San Siro una signora è stata aggredita da “un uomo di pelle scura, dall’accento nordafricano”, insomma “uno straniero” così come hanno riportato le cronache.
Il Sindaco Sala, il leader milanese del Pd Majorino (futuro Sindaco?!) e la giunta comunale sanno bene che l’emergenza sicurezza a Milano è entrata a far parte dell’elenco dei grandi problemi che stanno cambiando il volto di quello che era la Grande e Bella Milano.
Il degrado delle periferie, le gang, lo spaccio, la microcriminalità, il caos viario in centro, i commercianti non tutelati, i vigili multatori, l’economia a picco sono l’elenco delle priorità che creano grandi disagi alla popolazione.

LA GRAN MILÁN
E’ IN PERICOLO
Il Partito Democratico e gli alleati che gestiscono il Comune di Milano queste cose le sanno bene, ma fingono di nulla e usano le solite parolone vuote di significato culturale e politico ma che fanno sinistra: inclusione, tutela dell’ambiente, lotta all’illegalità ma senza una logica, un progetto reale.
Termini che sono solo usati come passepartout per scardinare le poche certezze socio-economiche dei milanesi.
La politica del Partito Democratico sta danneggiando ulteriormente e irrimediabilmente il nostro modello di vita sociale che invece andava migliorato.
E’ gravissimo che il sindaco Sala, la giunta e la maggioranza tutta sapessero della gravità dell’emergenza sicurezza a Milano ma non hanno fatto nulla per contrastarla.
Lo ricorda bene Alessandro De Chirico il quale, infatti, scrive “Il centrodestra da diverso tempo ha segnalato grandi preoccupazioni in merito alla sicurezza in città.  Movida selvaggia, risse, accoltellamenti, spaccio e oggi l’elenco di arricchisce”.

CONSIGLIO COMUNALE
CHE SAPEVA…
“La cosa grave è che il 21 maggio u.s. il Consiglio comunale – sottolinea De Chirico – votò a maggioranza una mozione da me presentata che chiedeva l’impiego delle associazioni benemerite delle Forze dell’Ordine in quiescenza (Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale) in supporto alle pattuglie ordinarie.
Il risultato è davanti agli occhi.  Sarà il sindaco influencer a spiegare alla donna violentata al Monte Stella che l’abuso poteva essere evitato?”.
C’è da augurarsi, almeno, che il progressista sindaco di Milano, o qualcuna delle signore della sua corte politica, vadano a chiedere scusa a quella mamma violentata da uno ‘straniero’ e che ha visto la sua vita cambiare per sempre.
Non quel cambiamento che da milanese ci attendevamo dai Compagni del Pd, al governo dell’Italia e di Milano, ma un cambiamento traumatico causato dal buonismo e dalla tolleranza senza regole che vengono diffusi come fossero politiche sociali che in realtà la sinistra non sa nemmeno cosa siano.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.