Farmacie, aiutino chi ha bisogno

Farmacie, aiutino chi ha bisogno

Giacinto Calculli

Cesare Mannucci

Luca Vassallo

Milanoeoltre.org – San Donato Milanese. In un momento economicamente così difficile per molte famiglie, sarebbe opportuno che dalle farmacie giungesse un segnale concreto di aiuto.
Il Comune di San Donato dispone di una cassa alquanto ‘ricca’ in quanto dalla gestione amministrativa del 2019 c’è stato un avanzo di bilancio significativo.
Parliamo di milioni di euro.
E’ possibile che non si possano destinare 150mila euro alle farmacie comunali al fine di aiutare le persone socialmente più fragili?

A sensibilizzare gli attuali amministratori comunali in tal senso sono, ancora una volta, i consiglieri di minoranza.
Da Forza Italia, per voce di Giacinto Calculli e Luca Vassallo, e dal Gruppo Misto  con Cesare Mannucci arriva una chiara proposta costruttiva per la Giunta del Sindaco Checchi
Non si parla di opposizione critica tanto per criticare, ma di una ragionevole segnalazione che sottolinea la reale vicinanza dei consiglieri di minoranza al tessuto sociale cittadino.  
“Proprio alla collaborazione tra i due gruppi consiliari (Forza Italia e Gruppo Misto), è stata presentata una proposta di delibera per l’utilizzo del consistente avanzo di amministrazione “libero” (circa 5 milioni e 900 mila euro) da utilizzare sul bilancio di previsione 2020”.
Spiegano Giacinto Calculli, Luca Vassallo e Cesare Mannucci che hanno sottoscritto il documento inviato alla giunta comunale. 
“In questa fase di emergenza abbiamo proposto di destinare 150 mila euro alla Azienda Comunale Farmacie per un progetto che la stessa dirigenza delle Farmacie comunali vorrà predisporre liberamente con la giunta Checchi in favore delle famiglie sandonatesi in difficoltà economiche e per le prestazioni sanitarie”.
I tre consiglieri di minoranza del comune di San Donato inoltre chiariscono “Non abbiamo avuto la pretesa di voler indicare noi, come gruppi politici, il progetto proprio perché pensiamo che spetti a chi ne abbia le concrete competenze “tecniche” in materia”.
I dinamici esponenti dell’opposizione alla giunta Checchi sottolineano anche un aspetto non certo marginale a supporto della loro ragionevole proposta: “Lo scorso anno le Farmacie – dicono infatti – hanno prodotto un utile di gestione di 150 mila euro che, contrariamente agli anni passati, la Giunta e l’Amministrazione comunale (soci unici delle Farmacie) hanno deciso di iscrivere al bilancio comunale 2020 e non lasciarli alla ACF per progetti in favore dei cittadini”.
“Crediamo giusto invece, in questi giorni drammatici, che i soldi ritornino – concludono nel loro documento – a destinazione del bilancio autonomo delle Farmacie per gli scopi di cui sopra.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.