FUOCO AMICO ALLE SPALLE DELL’ITALIA?

FUOCO AMICO ALLE SPALLE DELL’ITALIA?

Milanoeoltre.org – MILANO. E’ davvero sorprendente che il prof. Andrea Grisanti, docente di un’università pubblica, critichi la classe politica dirigente, il Servizio Sanitario regionale della Lombardia con tutto il suo staff di scienziati che si è battuto con tutte le forze nella lotta contro il Covid-19.
Un comitato scientifico composto dai più noti e affermati studiosi italiani che hanno lavorato senza sosta e con successo senza ritenere utile la collaborazione del loro collega Grisanti.
Collaborazione del prof che, invece, recentemente è stata richiesta dal Ministero della Salute del pidiessino Speranza.
E’ molto grave che un ‘formatore universitario’ giochi al gossip/sanitario rilanciando tesi che sono state portate avanti dagli odiatori della Lombardia e che le verità poi emerse hanno definitivamente smentito e zittito.
Il quotidiano Il Messaggero di oggi dedica un’intervista al docente universitario che, con affermazioni infondate e pesanti, sostiene che la Lombardia non meriti di poter ospitare il prossimo anno il summit Globale G20 Salute dedicato alla Sanità.
Addirittura nella sua foga di critica forzata contro la Lombardia Grisanti dimentica che nel Lazio, mentre in Lombardia si lottava corpo a corpo contro il virus, si promuovevano eventi per negare l’esistenza dell’incombente epidemia.
Regione Lombardia è stata lasciata da sola a lottare contro un nemico sconosciuto.
Il porf. Grisanti pur di colpire la Lombardia arriva addirittura a portare come ‘buon esempio’ il Lazio e questo nonostante la disarmonica e tardiva attività di prevenzione a tutti nota in quella Regione.
Altre Regioni italiane, e per questo i Lombardi ne sono orgogliosi, hanno potuto reagire adeguatamente alla diffusione del contagio proprio grazie alle sue vittime, ai sacrifici e al grande lavoro che ha svolto Regione Lombardia.
Una Regione, dimentica Grisanti, che è stata colpita con quasi tre mesi di anticipo rispetto alle altre realtà italiane e che ha dovuto sperimentare sulla propria pelle tutte le armi di cui disponeva contro un nemico che nessuno ancora conosceva: il Covid-19.
Il prof Grisanti, oltre ad intervenire inopportunamente e a gamba tesa contro l’immagine dell’Italia agli occhi dell’Europa, nel suo ingiustificato e inqualificabile attacco al mondo sanitario e alle istituzioni pubbliche della Lombardia mostra di non essere nemmeno documentato sul fatto che il Lazio abbia una popolazione pari quasi alla metà di quella della Regione padana.
L’immagine di copertina dimostra l’immediata reazione dei lombardi che sul web hanno manifestato il proprio disappunto proprio in merito alle dichiarazioni di Grisanti

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (1 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.