Gallera, pronti i vaccini antinfluenzali

Gallera, pronti i vaccini antinfluenzali

Milanoeoltre.org – MILANO. Dopo la pausa estiva ci attendono una serie di inquietanti incognite che riguardano la vita di tutti i cittadini.
L’occupazione, le difficoltà delle impresa ad andare avanti e delle famiglie che vedono perdere i loro redditi da lavoro. I sindacati propongono solo di spostare il problema più in là prorogando il divieto dei licenziamenti.
Poi c’è anche la terribile paura che il virus si riproponga con la sua temuta, e magari rinnovata, virulenza e, problema direttamente ad esso connesso, c’è la questione dell’influenza stagionale.
Se alle domande sulla realtà economica non ci sono risposte perchè dal Governo e da tempo non arrivano piani di sviluppo industriale ed economici, su quello sanitario e per quanto riguarda Regione Lombardia le risposte ci sono.
Per la lotta contro il Covid, attualmente sotto controllo, la rete sanitaria lombarda è tra le organizzate e pronte al mondo.
Gli interrogativi più insistenti si pongono, appunto, a proposito di un altro possibile scenario: l’arrivo dell’influenza stagionale.
Cosa accadrà quando milioni di cittadini contrarranno una normale e forte influenza?
Vivranno nell’ansia di temere che potrebbe trattarsi di altro…?
Correranno negli ospedali e intaseranno i pronto soccorso alla ricerca di risposte certe?
Le domande in proposito sono tante e tutte ragionevolmente inquietanti.
Per questa ragione, l’assessore regionale al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, ha tagliato la testa al toro affrontando il problema alla radice: “Nessun allarme, è già definita la programmazione della campagna contro l’influenza: Regione Lombardia avrà a disposizione 2,4 milioni di vaccini, ovvero l’80% in più rispetto allo scorso anno (1,3 milioni di dosi eseguite nel 2019)”.
L’assessore Giulio Gallera anche in questa circostanza, per quelli che sono i disagi sociosanitari prevedibili vi ha posto rimedio:  “Abbiamo individuato, grazie alla nostra Centrale acquisti regionale – prosegue l’assessore Gallera – i migliori prodotti presenti sul mercato mondiale che offriremo gratuitamente agli over 65, ai bambini fino a 6 anni, alle categorie professionali più a rischio, ai medici, infermieri, operatori sanitari e socio sanitari”.

BASTA PUNTURE
PER I BAMBINI
“In particolare – sottolinea Gallera – per i bambini fino ai 6 anni un nuovissimo vaccino spray, senza quindi il trauma della puntura, che in altre parti del mondo viene utilizzato con ottimi risultati. Per gli over 65 sono stati acquistati, fra gli altri, 800 mila vaccini tetravalenti (prima Regione in Italia) e per i cittadini over 65 più fragili (penso ad esempio agli ospiti delle RSA) oltre 150 mila dosi di una tipologia di vaccino ad alto dosaggio”.
Le procedure di acquisto concluse hanno già assicurato la fornitura di 1.888.000 vaccini, con l’acquisizione di 500.000 dosi del vaccino spray antinfluenzale per i bambini.
“La campagna vaccinale partirà, come ogni anno, la seconda metà del mese di ottobre – ha ricordato Giulio Gallera – in modo da garantire una copertura adeguata alla popolazione fino al successivo mese di marzo, considerando che il picco influenzale è previsto dopo la metà di gennaio.
Una massiccia copertura vaccinale sarà importante anche per una tempestiva diagnosi del Coronavirus al manifestarsi di sintomi simil influenzali”.
La distribuzione ai medici e ai pediatri di famiglia avverrà anche quest’anno attraverso la rete delle farmacie lombarde.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.