Il Centro e poi… la Milano degradata

Il Centro e poi… la Milano degradata

Milanoeloltre.org – MILANO. I residenti del Municipio 3 di Milano, così come i concittadini di altri quartieri, sembra che debbano mettersi il cuore in pace: il Comune di Milano è impegnato in affari più importanti rispetto a quelli di garantire pulizia e sicurezza.
Il consigliere del Municipio 3, Marco Cagnolati, non desiste infatti dalla battaglia, oramai quasi quotidiana, di difendere il bene dei residenti del proprio quartiere.
Le continue denunce del consigliere Marco Cagnolati sullo stato di degrado e di abbandono del quartiere da Porta Venezia, a via Andrea Costa, a via Leoncavallo, eccetera sollecitano il Comune ad interventi temporanei e occasionali:
“mi sembra assurdo – afferma Marco Cagnolati – che nonostante le segnalazioni nulla sia cambiato e mi sembra altrettanto assurdo che si usino droni, elicotteri, militari e mezzi per sorvegliare normali cittadini al parco o per strada magari durante un weekend e non si usino la metà o 1/10 degli stessi mezzi per lo sgombero e la pulizia di un’area ormai da tempo occupata abusivamente ed utilizzata come discarica”.
E’ probabile che il prossimo anno, pochi mesi prima delle elezioni e solo per quel periodo, il Comune si ricorderà di curare gli interessi anche degli abitanti-elettori del Municipio 3…
Se Marco Cagnolati oggi lotta sventolando denunce su denunce, i cittadini avranno presto in mano l’arma più temuta: la matita all’interno del seggio elettorale.
Non facciamoci illudere dai possibili giochi di illusionismo prima delle elezioni: non dimentichiamoci, così come lo farà Marco Cagnolati, di come l’attuale gruppo politico che gestisce il Comune di Milano tratta da anni i propri cittadini dei quartieri ‘meno in vista’ costretti a convivere con la microcriminalità, a tutti visibile, la sporcizia e il degrado: grazie Comune di Milano, grazie tante Sindaco Sala.

Guardate la foto qui sotto: ovunque viviate, pensate per un attimo a chi abita in una casa della stupenda Porta Venezia.
E’ costretto a non poter frequentare i giardini Pubblici, ad aver paura di portare a spasso il cane, a dover restare chiuso in casa con i figli senza poter usufruire della vita del proprio quartiere.
Nella seconda immagine, una delle storiche fontanelle di Milano utilizzata come doccia dagli spacciatori e dai poveri clandestini: dormono per le strade, sulle panchine, sui gradini e sui marciapiedi. E poi la terza foto, riferita ad un’altra area abbandonata di Milano, riguarda, in particolare, il ‘Mercato delle Pulci’ considerato dagli abitanti del quartiere un appuntamento con il degrado e l’invivibilità dell’intera zona di Viale Puglie e delle vie circostanti.


TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.