Influenza in arrivo, Gallera già in trincea

Influenza in arrivo, Gallera già in trincea

Milanoeoltre.org – Milano. Se il popolo degli elettori rosso-gialli e degli odiatori di Regione Lombardia è ancora impegnato a scrollarsi di dosso il peso degli ‘inquietanti segreti’ del governo sul Covid, Regione Lombardia non dorme di certo.
Nessuna piccata replica o polemica alla marea di ingiuste violente accuse infami lanciate contro il sistema sanitario lombardo.
Una risposta forte, chiara ed efficace ai disfattisti arriva dall’assessorato Regionale alla Salute guidato da Giulio Gallera.
E’ la risposta della concretezza del fare.
Dal suo rientro (improvvisato a causa di un infortunio) dalla breve pausa feriale l’assessore Gallera non si è fermato un attimo.
Ha risolto il problema della sua vistosa ferita alla testa con un berretto e poi ha mobilitato tutti per lavorare.
Sull’agenda di Giulio Gallera migliaia di piccoli e grandi problemi quotidiani, ma al primo posto, sottolineato in rosso, c’è l‘emergenza Covid e l’imminente stagione influenzale.
“Anche quella di oggi è stata una giornata molto intensa e impegnativa – spiega l’assessore Gallera – Abbiamo affrontato tematiche molto importanti, riguardanti il piano per le vaccinazioni antinfluenzali e le attività da mettere in atto nel corso dell’autunno per arginare la diffusione del Coronavirus”.
Non parole in politichese ma riferimenti ben precisi alla marea di incontri istituzionali, tecnici e operativi per agire, fare e fornire risposte adeguate a tutti i livelli.
Questa mattina, ad esempio, Giulio Gallera ha incontrato tutti i Prefetti della Lombardia al tavolo organizzato dal dott. Renato Saccone, Prefetto di Milano.
Dopo la prima impegnativa e importante riunione con le massime autorità di polizia delle province lombarde, Gallera ha cambiato tavolo di riunione e anche qui ha seguito il suo programma di lavoro con una impegnativa seduta con i rappresentanti regionali dell’ANCI e con i Sindacati Confederali.

Il Covid-19, l’influenza
e il terzo ‘virus’…
Cosa potrebbe accadere dall’autunno in poi quando milioni di persone saranno colpite dal virus influenzale?
E questo potrebbe verosimilmente mentre ci sarà sempre la spada di Damocle del Covid pendente sulla testa di tutti.
Il terzo nemico da sconfiggere ma soprattutto da prevenire è la paura. Il panico è infatti un ‘virus’ difficile da eliminare!
Se una persona anziana, un paziente conico, un giovane, un adulto sarà febbricitante e starà male a causa dell’influenza stagionale chi assicurerà se stesso o i propri famigliari che non si tratti di covid?
Ciò che va evitato e scongiurato è che i cittadini della Lombardia, la più popolata d’Italia, con 10 milioni di abitanti (pari al Belgio e il doppio dell’Olanda), sia colpita dal panico.
Nessuno, se non il buon senso, potrebbe evitare il pericolo della paralisi dei pronto soccorso e dei centri di primo intervento.

I Prefetti e i Comuni pronti ad agire
Giulio Gallera, con il sostegno del suo eccezionale Presidente Attilio Fontana e i colleghi di giunta, sta concordando con tutte le massime autorità responsabili dell’ordine pubblico, della salute pubblica, della sicurezza e le forze sociali un piano di lavoro che riesca a contenere al massimo ogni possibile disagio.
Ecco dunque la campagna di vaccinazione, con già acquistati i vaccini antinfluenzali, l’attivazione di tutti i piani strategici di prevenzione e  di assistenza sanitaria.
Le unità sanitarie territoriali, con in primo piano i medici di famiglia e i farmacisti, sono e devono sempre più essere la prima fonte di rassicurazione e di assistenza ai pazienti. Insomma, è chiaro che l’efficiente macchina della sanità lombarda non si è mai fermata e, se possibile, ha potenziato il suo eccellente motore.
Mentre c’è chi pensa a programmare e a prevenire i problemi della popolazione, dunque, altri sono impegnati in giochini politico-elettorali, alle polemiche, oppure come il Pd e i Cinque stelle a perder tempo nel chiedere le dimissioni del Presidente Fontana e nello stimolare la stampa amica contro Regione Lombardia. E cosa fanno Attilio Fontana, Giulio Gallera e tutta la giunta del centrodestra?
Lavorano!

Nelle foto: in alto l’assessore Giulio Gallera con a fianco il direttore Generale del Welfare Lombardia Marco Trivelli. Al centro un’immagine di oggi della riunione con i Prefetti Lombardi.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (2 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.