L’aula sfiducia il PD, non Gallera

L’aula sfiducia il PD, non Gallera

Milanoeoltre.org – MILANO. L’assessore al Welfare di regione Lombardia Giulio Gallera, come oramai noto, è diventato il bersaglio preferito della sinistra milanese, in particolare del Partito Democratico.
Il Pd, mobilitando tutti i suoi sostenitori dei palazzi del potere, da un mese a questa parte ha sferrato un attacco senza precedenti nei confronti di Giulio Gallera.
Chi non è vicino alla vita politica difficilmente comprende il perché di un attacco così violento, inconsistente e personale nei confronti di un uomo politico così amato dalla gente.
La risposta? Eccola: il Pd teme che Giulio Gallera il prossimo anno possa scendere in campo e candidarsi alla guida del Comune di Milano spodestando il sindaco rosso Beppe Sala.
Oggi il Consiglio Regionale della Lombardia ha dovuto affrontare e superare una mozione con la quale il Partito Democratico ha addirittura chiesto le dimissioni dell’assessore Giulio Gallera e di tutto il suo staff. Un documento di sfiducia che tutta l’opposizione unita ha sostenuto con appena 23 voti favorevoli contro i 49 consiglieri regionali (74 presenti du 80) che compatti hanno votato e riconfermato la fiducia all’assessore Giulio Gallera.
A confermare quanto fosse ingiusta, immotivata, pretestuosa e provocatoria quest’ultima azione del Partito Democratico è stato anche il coro di sdegno che si è levato dal popolo dei social, dove hanno fatto sentire la loro voce persino anziani che, ‘senza un proprio profilo Fb’, hanno chiesto di poter ospitare il loro pensiero nei post di nipoti e figli.
Ma oltre alla grande testimonianza di stima e di riconoscenza del popolo lombardo, a Giulio Gallera non hanno fatto mancare la loro voce, forte e chiara, il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e, per la prima volta negli ultimi anni, di tutta Forza Italia che si è ritrovata forte e unita nel dire basta all’arroganza e offensiva superbia dei compagni. Invece di sfiduciare il governo Conte, il PD se la prende con quello della Lombardia: esempio di efficienza e correttezza.

Difendo uomini e donne
che hanno fatto di tutto

Ma ecco qui di seguito un parte dell’intervento di Giulio Gallera quando nel tardo pomeriggio ha preso la parola in consiglio regionale.
“Quando è stato presentata la richiesta di una commissione d’inchiesta, pensavo ci fosse la voglia di esercitare fino in fondo il proprio ruolo, di approfondire, di cerare un momento e un luogo in cui ragionare su quello che è successo, sulle scelte assunte nella drammatica concitazione del momento e insieme di costruire le regole del dopo.
Poi leggo questa mozione con un certo sbigottimento, si è già fatta l’analisi e si sono tratte le conclusioni o meglio ancora le sentenze”.
Ha detto Gallera proseguendo il suo intervento chiarendo: “Io non sono qui oggi a rispondere: ci sarà una commissione d’inchiesta e approfondiremo in quella fase.
Ma difendo il lavoro di uomini e donne che negli ospedali, nella direzione generale e nell’unità di crisi hanno cercato di arginare qualcosa di drammatico che è caduto su tutti noi, senza che ci fossero indicazioni chiare da parte delle organizzazioni nazionali e internazionali”.
“Anzi – ha sottolineato Giulio Gallera – dal punto di vista nazionale abbiamo avuto indicazioni che si sono contraddette o modificate nell’arco di poche ore”.
Poi ha ancora detto: “Abbiamo avuto uomini e donne che hanno guidato una macchina a fari spenti in una notte buia, e hanno cercato di tenerla in strada questa macchina, prendendo decisioni per dare una risposta di vita.

C’è stata una bomba che è esplosa e abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare per arginare.
Lo abbiamo fatto a mani nude, perché chi doveva fornirci i dispositivi di protezione, pochi giorni prima che scoppiasse lo tsunami in Lombardia, li aveva mandati con un aereo in Cina.
Io non so se c’era o non c’era un piano pandemico, so che il 15 febbraio il Ministro degli Esteri ha mandato in Cina tonnellate di dispositivi che avrebbero protetto i nostri operatori sanitari”.  

TAGS

COMMENTS

Wordpress (1)
  • comment-avatar
    Brugaletta Paola 6 mesi

    Dobbiamo ringraziare l assessore Giulio Gallera per tutto quello che ha fatto per la Lombardia in un momento così drammatico,  per essere sempre  stato vicino a tutti noi, tutti i giorni, ogni momento. Se si dovesse candidare Sindaco di Milano, meritatissimo, senza nulla togliere al nostro attuale sindaco, io, la mia famiglia, i miei amici  voteremo per lui con certezza assoluta,  ed oggi dico “Giulio sei tutti noi, sei una garanzia, sei una certezza” grazie di esistere. 

  • Disqus (0 )
    Serve aiuto?
    Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.