NICOLA PORRO URLA VERITA’

NICOLA PORRO URLA VERITA’

Milanoeoltre.org – MILANO. La domanda più frequente che si può ascoltare tra la gente per bene è:  ‘ma perchè ce l’hanno tanto con lui?’.
Quel lui è l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, il quale, insieme al suo presidente Attilio Fontana e l’intera giunta Regionale Lombarda, è da tempo nel mirino del Partito Democratico e dei 5 Stelle che fanno a gara, col sostegno della stampa di Palazzo, a chi la spara per primo.
Il motivo di tanto veleno creato a tavolino ha un unico denominatore politico: Regione Lombardia, a tutti i costi, non deve apparire il modello di efficienza e di eccellenza nazionale.
Il perchè è presto detto: se Regione Lombardia, come del resto è nella realtà delle cose, continua ad essere un esempio di come si possano ben gestire 11 milioni di abitanti,anche nel caso dell’esplosione di un ‘Atomico Covid’ , allora compagni c’è un serio problema: è troppo pericoloso!
Un pericolo concreto. Il prossimo anno, infatti, si vota a Milano e Pd e 5Stelle, per come stanno gestendo la metropoli, saranno fortemente penalizzati dagli elettori che potrebbero preferire una gestione comunale migliore: come ad esempio il  ‘Modello Lombardia’.
Ma questo è solo un dettaglio rispetto alle problematiche più grandi che preoccupano le notti della ingiallita sinistra italiana.
Non ci hanno più detto nulla del caso di Bibbiano, però in compenso ci dedicano buona parte dei telegiornali alle notizie di realtà estere a noi sconosciute e lontane.
Ci dicono poco o niente sul ‘caso giudiziario Palamara’: il più grave  scandalo dal dopoguerra in poi.
Non parlano della gente che ha fame.
Non dicono che dal 31 gennaio 2020 Il presidente Conte, e la sua corte, promettono agli italiani di tutto senza aver fatto pressochè nulla.
Perchè, dunque, colpire Regione Lombardia? La giunta regionale, Fontana oppure Gallera?
Per indispensabili e urgenti esigenze di comunicazione.
Tra i compagni del Pd e la loro stampella stellata, ci sono dei forti e chiari ‘piani programmatici’ di mutuo soccorso:
1) demolire l’immagine-modello di Regione Lombardia;
2) non parlare del fermento e del malumore popolare che sta esplodendo contro il governo;
3) praticare periodiche trasfusioni di veleno mediatico agli anemici elettori dei 5Stelle;
4) distrarre i lettori e i telespettatori dai problemi reali;
5) non parlare dei morti e delle stragi in Emilia o nelle altre regioni rosse.
Fortunatamente c’è qualcuno che esce fuori dal coro che, oltre a Giordano, è Nicola Porro.
Il giornalista di Mediaset ha l’onestà intellettuale di dire la verità denunciando l’imbarazzante atteggiamento tenuto da certa stampa italiana.
Nicola Porro, assieme a pochi altri, si rileva un vero esempio per la categoria di alcuni colleghi giornalisti che, pur di difendere il senso di appartenenza politica, rischiano seriamente di mettere in secondo piano gli originari nobili scopi dell’informazione libera quale reale espressione della democrazia.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.