Piscine chiuse, il Comune delude i milanesi

Piscine chiuse, il Comune delude i milanesi

Milano, 5 giugno 2020 – Dispiace apprendere che purtroppo uno dei centri balneari più amati dai milanesi quest’anno non aprirà.
Non si capisce però come mai, per soli 16 giorni di stop ai cantieri dovuti dal lockdown, non si riescano a ultimare i lavori al Lido.
A cosa sono dovuti questi ritardi? Sono stati programmati tardi i lavori da parte di MilanoSport oppure la società appaltatrice è inadempiente?
Sta di fatto che la piscina non aprirà per tutta la stagione estiva.
Il Comune dovrebbe chiedere di fare i salti mortali per ultimare i lavori, riaprire i cancelli e permettere ai tanti milanesi che rimarranno in città di poter tuffarsi nelle acque del centro di piazzale Lotto almeno per il mese di agosto.
Con la chiusura anche della piscina di Quarto Cagnino, tutte le famiglie residenti nel Municipio 7 avranno meno possibilità di poter andare nelle piscine comunali.
Per venire incontro alle esigenze, mi auguro che MilanoSport provveda quanto prima a fare i collaudi della piscina di via Parri che è ormai pronta.
L’amministrazione comunale non manca di sottolineare con enfasi le grandi capacità delle società partecipate dall’Ente:
sarebbe il caso che il sindaco Sala e l’assessore Guaineri insistessero per aprire la piscina Parri il prima possibile per dimostrarlo una volta per tutte.

*Consigliere comunale di Milano, di Forza Italia 

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.