SAVINO: NO AL CAOS VIARIO IN CENTRO CITTA’

SAVINO: NO AL CAOS VIARIO IN CENTRO CITTA’

milanoeoltre.org – CASSANO D’ADDA.   La parrocchia ha presentato un nuovo progetto, al vaglio dell’Amministrazione comunale, per la riqualificazione dell’area ex cinema Giardino.
La proposta riguarda un’operazione fra la Curia, proprietaria della vecchia sala cinematografica, e un imprenditore privato mentre al comune spetterebbe il solo compito di certificare metrature e spostamento di volumetria da edificare mettendo nuovamente mano al PGT.
A sbloccare lo stallo venutosi a creare sull’ex cinema Giardino è stato l’interessamento di un costruttore, con studio nel Comune di Vaprio d’Adda, che ha deciso di acquistare non la vecchia sala cinematografica dell’oratorio ma un terreno in centro città, proprietà parrocchiale, dove trasferire la volumetria di ottomila metri cubi ottenuti nell’operazione di riqualificazione.
La struttura fatiscente del vecchio cinema in via Veneto, sarà poi demolita dal costruttore mentre quel terreno resterà di proprietà della Curia che potrebbe cederlo al Comune: tutto ancora da decidere, come contro partita per la nuova variante al PGT.
Il progetto di nuove costruzioni in quell’angolo nel borgo centrale della città, con la sola via d’uscita per i veicoli da un unico vicolo stretto e non strutturato per gestire il grande traffico, rischia di mettere in serie difficoltà la viabilità nel centro cittadino.
Il comune prende tempo, non conferma ma nemmeno smentisce le voci sul valzer delle aree da edificare.
“Ci sono alcune proposte da parte di diversi operatori sui vari ambiti del PGT che sono in fase di valutazione – ha detto Simona Merisi assessore all’urbanistica – Alcune proposte peraltro sono state solo accennate, a voce, senza nulla di formalizzato e quindi sarebbe oltremodo prematuro prendere posizione su di esse.
In ogni caso, per quelle già abbastanza formalizzate, dopo averle analizzate meglio ed esserci confrontati con tutti gli operatori, direttamente ed indirettamente coinvolti, nella massima trasparenza come abbiamo fatto finora, prenderemo una posizione ufficiale che renderemo pubblica congiuntamente ai diretti interessati”.
Parallelamente al progetto presentato dalla Parrocchia, fonti legate al progetto edilizio, hanno fatto sapere che ci sarebbe la volontà del comune di concedere il terreno in via Pascoli, oggi campo sportivo, come area edificabile.
Il tutto per attenuare i malumori venutesi a creare con i costruttori delle aree limitrofe a quella su cui dovrebbe sorgere il nuovo nucleo abitativo in centro.
“Il comune – conclude l’assessore – non ha ancora risposto nulla a nessuno e tantomeno ha fatto promesse che, peraltro, non competono alla Giunta”.
Le perplessità dell’opposizione politica non si fanno attendere “Secondo il programma elettorale di questa Amministrazione comunale- spiega il coordinatore di Forza Italia locale Andrea Savino – si doveva azzerare la cementificazione in città mentre, se fosse confermato questo progetto, oltre ad intensificare il carico urbanistico con nuovi edifici in centro, con tutti i problemi annessi come la viabilità delle auto, si parla addirittura di chiudere un campo di calcio per metterlo sulla bilancia per nuovi alloggi.
Spero vivamente – conclude Savino – che si accantoni questa ipotesi: qualora, diversamente, si procedesse in questo intento, il mio impegno sarà quello di evitare tutto questo!”

 

 

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.