SCUOLE. FORZA ITALIA: PRIORITÀ ALLA MANUTENZIONE

SCUOLE. FORZA ITALIA: PRIORITÀ ALLA MANUTENZIONE

Kandinsky, Istituto Scolastico, in via Costantino Baroni (Maurizio Maule/Fotogramma, Milano – 2020-02-08) 

Milano – Oggi niente campanella per 900 alunni. I cancelli dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali Kandinsky, di via Costantino Baroni 35, oggi non si sono aperti.
E chissà per quanto tempo. Venerdì pomeriggio, a seguito di un principio d’incendio nel seminterrato dell’istituto, i Vigili del Fuoco, intervenuti sul posto per sedare le fiamme, hanno riscontrato gravi irregolarità nel sistema antincendio.
“Sono stata contattata da alcuni genitori – dichiara Rosa Di Vaia consigliera di Forza Italia del Municipio 5 – perché preoccupati dalla situazione che la dirigente scolastica aveva più volte evidenziato agli enti preposti.
Fortunatamente venerdì nessuno si è fatto male, ma giustamente ora pretendono risposte immediate”.
Su quali siano le criticità c’è massimo riserbo, ma sta di fatto che si teme che, data l’entità degli interventi di manutenzione che dovrebbero iniziare domani, serva più di un giorno per il rispetto delle normative antincendio.
“Dato lo stato di salute di tutti i plessi scolastici, ci sarebbe bisogno di un grande piano d’intervento per sanare tutte le criticità che ogni giorno ci vengono segnalate, a Milano come in provincia – aggiunge Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia. Domani a Palazzo Marino inizieremo la discussione sul bilancio comunale e prepareremo i nostri emendamenti per destinare maggiori fondi alla manutenzione scolastica. Fossi in Sala – sottolinea De Chirico –  farei meno colazioni nei circoli ARCI e tornerei sui banchi di scuola. È evidente però che anche il Governo debba fare di più per una delle priorità del nostro Paese”.
Scuole, strade, ospedali e infrastrutture hanno bisogno di un vero e proprio piano Marshall.
“Le condizioni degli edifici scolastici della Città Metropolitana, cioè tutte le scuole superiori di Milano e provincia, mostrano purtroppo il segno degli anni e di una manutenzione incostante e dettata dall’emergenza – afferma Vera Cocucci, consigliere metropolitano di Forza Italia -. Qualche intervento è stato effettuato, ma a spot e senza un vero e proprio piano organico.
È necessario effettuare una puntuale ricognizione scuola per scuola e soprattutto stilare e rendere pubblico un elenco di interventi in ordine di priorità. Ciò che è accaduto in questi giorni al Kandinsky non deve ripetersi, la sicurezza dei nostri ragazzi non deve essere subordinata a nessuna altra voce di bilancio”.
“Il Gratosoglio è un quartiere difficile in cui ogni giorno i ragazzi rischiano di finire in cattivi giri. Per questo – conclude Di Vaia – con alcune società del territorio stiamo elaborando un progetto contro la dispersione scolastica e il recupero dei ragazzi più difficili.
La chiusura del Kandisky proprio non ci voleva”.

TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Serve aiuto?
Inviaci una segnalazione o un suggerimento, grazie.